Offendere l’amministratore di condominio è reato?

7 Marzo 2019

Offendere l’amministratore di condominio è reato?

Capita che nelle fasi che scandiscono una assemblea di condominio si sentano parole poco consone al gentil dialogo tra i partecipanti, e soprattutto tra i partecipanti che con focosa rabbia si rivolgono all’Amministratore.

a cosa può portare la diffamazione di un amministratore ?

Quello che viene definito “l’esercizio del diritto di critica” non deve trasformarsi in offese alla sfera personale del destinatario, offese che non sono veritiere perché in quel momento non comprovate.

Cosa dice la Giurisprudenza

L’intento della Giurisprudenza è quello di salvaguardare il diritto di critica dei condomini, e anche se le critiche possono non essere non perfettamente corrispondenti alla realtà, devono avere comunque un fondo di verità.

Un esempio può essere quello della critica ad un bilancio consuntivo, critica che può essere sostenuta dal fatto che i condomini in sede di assemblea non hanno a disposizione tutti gli elementi di valutazione.

FONTE: ilcondominionuovo.it

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Cannabis in condominio

La coltivazione in appartamento condominiale per uso personale è possibile purché in quantità minima. Dal 19 dicembre è possibile coltivare per uso personale in Condominio.

Leggi Tutto »

Richiedi un Preventivo

Richiedi un preventivo gratuito per conoscere le nostre tariffe e i servizi di amministrazione condominiale.