I chiarimenti del Garante della Privacy nei Condomini

5 Maggio 2014

 

l’Amministratore di Condominio è tenuto:

  •  a fornire ai condòmini che ne facciano richiesta,  copia integrale degli atti e documenti bancari senza necessità di oscuramenti di dati realtivi a terzi;
  • ad acquisire solo informazioni che consentono di identificare e contattare i proprietari, usufruttuari, conduttori o comodatari, chiedendo codice fiscale, residenza o domicilio, e i dati catastali dell’immobile.

l’Amministratore di Condominio, Non può invece chiedere:

  • copia dell’atto di compravendita dell’immobile;
  • informazioni relative alle condizioni di sicurezza dell’immobile.

 

Fonte: garanteprivacy.it

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Cannabis in condominio

La coltivazione in appartamento condominiale per uso personale è possibile purché in quantità minima. Dal 19 dicembre è possibile coltivare per uso personale in Condominio.

Leggi Tutto »

Richiedi un Preventivo

Richiedi un preventivo gratuito per conoscere le nostre tariffe e i servizi di amministrazione condominiale.