E’ possibile staccare acqua o gas al condomino moroso?

8 Aprile 2019

E’ possibile staccare acqua o gas al condomino moroso?

PREMESSA: La Costituzione tutela la salute e la cui lesione impone il risarcimento del danno.

Art. 32: “la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”.

Per tale motivo non è possibile lasciare un condomino moroso senza acqua, anche se l’art. 63 disp. att. c.c. prevede la possibilità per l’amministratore di sospendere il condomino moroso per la fruizione dei servizi condominiali.

Il condomino moroso ha sempre ragione?

No, nello specifico esiste una norma a tutela degli utenti morosi, che devono dimostrare uno stato di disagio economico sociale, e comunque deve essere garantito un quantitativo minimo di erogazione del bene acqua (50 litri giornalieri).

Chi paga per i condomini morosi?

Per il fine  solidaristico i condòmini in regola con i pagamenti si assumono indirettamente e  personalmente l’obbligazione dei condòmini morosi per il principio dell’obbligo di “solidarietà coattiva”.

Quest’obbligo nasce solo da una mera esigenza di indigenza sociale ed economica del condomino moroso.

FONTE: ilsole24ore.com

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Cannabis in condominio

La coltivazione in appartamento condominiale per uso personale è possibile purché in quantità minima. Dal 19 dicembre è possibile coltivare per uso personale in Condominio.

Leggi Tutto »

Richiedi un Preventivo

Richiedi un preventivo gratuito per conoscere le nostre tariffe e i servizi di amministrazione condominiale.