I diritti dell’inquilino nel Condominio

26 Novembre 2014

Con la riforma del condominio, l’inquilino entra a pieno titolo nella vita condominiale, basta penzare che l’articolo 1130 c.c. prevede che nell’anagrafe condominiale siano registrati anche i conduttori.

Il conduttore (inquilino), può chiedere di visionare i registri condiominiali e ottenere copie dei documenti giustificativi delle spese.

Ricordiamo che a carico del conduttore ci sono le seguenti spese:

  1. Riscaldamento;
  2. Condizionamento dell’aria;
  3. Pulizia del condominio;
  4. Manutenzione ordinaria dell’ascensore;
  5. Acqua;
  6. Energia elettrica;
  7. Spurgo dei pozzi neri e latrine;
  8. Fornitura di altri servizi comuni.

Spese diversamente ripartite:

9. La portineria sono a carico del conduttore al 90%, comunque variabile

10. Amministratore al 50%.

In assemblea condominiale il conduttore ha diritto di intervenire con voto, per le spese di cui al punto 1 e 2, e senza diritto diritto di voto sugli altri servizi comuni. Il conduttore ha la facoltà di impugnare una delibera in caso di omessa, tardiva o incompleta convocazione art. 66 disp. att.ai punti 1 e 2.

ATTENZIONE:

Contrattualmente al conduttore non possono essere addebitate, da parte del locatore, spese diversamente distribuite di cui ai punti sopra, pena la nullità del contratto di locazione

Fonte: Anaci Roma

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Calcola Preventivo

Calcola un preventivo per conoscere le nostre tariffe.

Stima costi condominiali annuali: Calcola