Nel Condominio è tollerabile sporcare la proprietà sottostante annaffiando le piante?

15 Aprile 2014

Cassazione Penale, sentenza n. 15956 del 10/04/2014.

Art. 674 del codice penale, è configurabile nel gesto di far cadere volontariamente cose pericolose, e quindi reato, sporcare la proprietà sottostante annaffiando le piante. Il reato per essere configurabile deve protrarsi per un periodo rilevante.

Art. 844 cc. detta quanto previsto per le immissioni nel fondo altrui. Come sopra, la rilevanza del gesto è dettato dalla
tollerabilità dell’immissione anche in funzione dell’uso della cosa e delle stresse immissioni.

Il condòmino deve fare il possibile affinchè l’acqua non cada sulla proprietà altrui, una regola di cività e convivenza che può far incorrere a chi non la rispetta una pena prevista in una ammenda fino a 206 € o in alcuni casi anche all’arresto.

Fonte: dirittoitaliano.com

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Cannabis in condominio

La coltivazione in appartamento condominiale per uso personale è possibile purché in quantità minima. Dal 19 dicembre è possibile coltivare per uso personale in Condominio.

Leggi Tutto »

Calcola Preventivo

Calcola un preventivo per conoscere le nostre tariffe.

Stima costi condominiali annuali: Calcola