Conviene al condominio un decreto ingiuntivo al condòmino moroso ?

8 Maggio 2014

 

Non siamo ricorsi al decreto ingiuntivo perchè l’Amministratore ha detto che non è conveniente

Se siete arrivati a leggere questo articolo è perchè vi siete posti le seguenti domande:

  • ma è veramente così ?
  • l’Amministratore ci ha cosigliato nella maniera più giusta per il condominio o per il condòmino ?
  • conviene appellarsi al principio più che alla certezza di sanare un debito ?

L’Amministratore ci dice che il condòmino è nullatenente, nulla può essergli pignorato …. ma facciamo un passo indietro.

Cosa è pignorabile?

I beni soggetti a pignoramento

Beni mobili, immobili, beni del debitore presso terzi e lo stipendio (qualora i beni del debitore non soddisfino i creditori).

I beni non pignorabili

I beni dal  valore morale (es. fede nuziale), o indispensabili (es.frigorifero).

Siamo d’accordo, il condòmino moroso non ha stipendio e non lavora, ha qualche mobile in casa, per giunta neanche suo (comunque pignorabile), non ha un’auto ( o la possieda ma ha un valore irrisorio), ma la casa è sua, quindi, è possibile arrivare a pignorare il bene casa anche se è prima casa?

La risposta oggi (maggio 2014) è no !!!

“Se l’unico immobile di proprietà del debitore è adibito ad abitazione principale, non può essere pignorato, ad eccezione dei casi in cui l’immobile sia di lusso o comunque classificato nelle categorie catastali A/8 e A/9 (ville e castelli).
 FONTE: Agenzia Entrate.
Quindi, l’Amministratore aveva ragione, inoltre, al danno si aggiunge la beffa, e alla morosità si aggiungono le spese del ricorso.
Le soluzioni sono due :
  • non rimane che appellarsi al principio per cui il condominio è consapevole di non recuperare le spese, ma vuole ricorrere ugualemente alla giustizia.
  • intentare la via del dialogo e di una rateizzazione concordata.

Indice:

Contattaci

Hai domande? Scrivici senza impegno!

Condividi Questo Articolo

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Cannabis in condominio

La coltivazione in appartamento condominiale per uso personale è possibile purché in quantità minima. Dal 19 dicembre è possibile coltivare per uso personale in Condominio.

Leggi Tutto »

Richiedi un Preventivo

Richiedi un preventivo gratuito per conoscere le nostre tariffe e i servizi di amministrazione condominiale.